Cosmetica: cresce la domanda nei Paesi Africani

È ormai assodato che in Africa il mercato cosmetico e del personal care sia in crescita e secondo le stime degli esperti esso arriverà a toccare un valore pari a 6,22 miliardi di dollari nel periodo 2018-2022. D’altronde è ormai diverso tempo che i consumatori africani chiedono prodotti maggiormente adatti alle loro specifiche esigenze in fatto di capelli, pelle e del corpo. Come riporta la rivista Africa Business Pages, per esempio «la pelle degli africani richiede sfumature più scure rispetto alle linee del make-up tradizionale. I prodotti, inoltre, devono poter resistere maggiormente alle alte temperature.

Esigenze diverse sussistono anche in termini di cura della pelle, come i prodotti anti-età che se per le donne africane hanno soprattutto lo scopo di affrontare le macchie scure e la carnagione irregolare, i prodotti anti-invecchiamento per le donne occidentali mirano innanzitutto ad affrontare le rughe». 

(per leggere l’intero articolo clicca qui: https://news.africa-business.com/post/cosmetics-market-africa).

Le case cosmetiche hanno intercettato questa nuova domanda e modulato la propria produzione sulla base di queste richieste.

TIRELLI è al loro fianco in questa sfida, fornendo macchine specifiche per il packaging dell’industria cosmetica. Per esempio il monoblocco MAXIMA risulta essere particolarmente indicato per il riempimento e la chiusura di flaconi contenenti shampoo, balsami, olio per corpo e capelli, saponi liquidi e struccanti.